Temperature globali a febbraio 2015, ghiacci marini a inizio marzo, sole in declino

MSU RSS GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageMSU UAH GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageAllCompared GlobalMonthlyTempSince1979

gc1christymt_gl_102_models

global_seaiceBPIOMASIceVolumeAnomalyCurrentV2.1

http://www.futurables.com/2015/02/24/tutto-cio-che-e-solido-si-dissolve-nellaria-cigni-neri-e-profezie-climatiche/

La storia dirà che il 2011 è stato il punto di massima espansione del serrismo, l’ultimo anno in cui si poteva ancora credere a quest’ipotesi (proprio alla fine di quell’anno ho cominciato a contestarla, dopo  aver difeso l’ortodossia per anni).

global_sea_ice_extent_zoomed_2015_day_65_1981-2010

Per chi volesse seguire più nel dettaglio, con aggiornamenti quotidiani, l’evoluzione del calo dell’attività solare (appena iniziato, dopo un comportamento solare imprevedibile) e l’intensificazione di quella vulcanica (sarà quest’ultimo il fattore decisivo, quello che farà pendere la bilancia dalla parte glacialista):
http://www.attivitasolare.com/

Aggiornamenti/updates > google+
https://plus.google.com/+StefanoFaitFuturAbles/posts

Temperature e ghiacci globali gennaio-febbraio 2015

05-rss-tlt04-uah-tlt03-hadcrut402-ncdc01-gisshttp://www.futurables.com/2015/02/24/tutto-cio-che-e-solido-si-dissolve-nellaria-cigni-neri-e-profezie-climatiche/

http://www.futurables.com/2014/06/06/fimbulvetr-il-mutamento-climatico-che-non-ti-aspetti/

http://www.futurables.com/2014/09/25/mutamento-climatico-improvviso-lo-scenario-otzi/

ghiacci marini totali perfettamente in media

ghiacci marini totali perfettamente in media

L’assunto di partenza è stato la constatazione che gran parte della politica energetica europea degli ultimi decenni (e di quelli a venire) fa perno sull’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra, onde ridurre la componente antropica del riscaldamento climatico globale. Questo mentre, da una parte, dati alla mano, le temperature medie globali risultano stabili da 17 anni, nonostante il continuo aumento delle emissioni, dall’altra l’Europa ha attuato e continua ad attuare scelte energetiche molto costose, proprio in ottemperanza alla mission di contrasto del cambiamento climatico. Lungi dal voler dimostrare – non era quella la sede – l’inconsistenza del fattore antropico sulle sorti del clima che “per sua natura” cambia, il professor Rubbia ha voluto mettere in risalto come conoscenze scientifiche incomplete del complesso sistema climatico siano state la base di decisioni politiche costose in un sistema ancor più complesso come quello dell’energia, laddove invece sarebbe stata, e sarebbe, opportuna maggior prudenza e discussione.

Il Nobel Rubbia a Trieste sull’energia del futuro, Conferenza Nazionale sull’Energia, 9 ottobre 2014

http://www.futurables.com/2015/02/17/il-nostro-futuro-energetico-due-scenari-virtuosi-fusione-e-torio/

sunspots-climate-friends-of-sciencehttps://plus.google.com/109331092107764120097/posts/VtRhKenamG6

Temperature e ghiacci: 2014 > 2015

MSU RSS

MSU RSS

MSU UAH

MSU UAH

estensione dei ghiacci marini totali. Testa a testa col 1979, anno ufficiale di nascita della teoria del Riscaldamento Globale Causato dall'Uomo (AGW) - First World Climate Conference (febbraio 1979)

Estensione dei ghiacci marini totali. Il 2015 in un serrato testa a testa per il primato col 1979, anno ufficiale di nascita della teoria del Riscaldamento Globale Causato dall’Uomo (AGW) – First World Climate Conference (febbraio 1979)

Confronto tra tutti i sistemi di rilevamento

Confronto tra tutti i sistemi di rilevamento

global-surface-temperature-201411-averagesLa temperatura media della Terra è cambiata molto poco nell’ultima decade“.
Berkeley Earth

il nostro pianeta è in via di raffreddamento

il nostro pianeta è in via di raffreddamento

NASA e NOAA, in controtendenza rispetto alle altre agenzie, parlano del 2014 come l’anno più caldo dalla fine della Piccola Era Glaciale. Per la NASA il 2014 arriva primo per la bellezza di 0,02°C. Per NOOA il vantaggio è di 0,04°C.
Centesimi di grado! E il margine di errore è +/- 0,08°C, ossia doppio o quadruplo.
http://www.ncdc.noaa.gov/monitoring-references/faq/global-precision.php
Queste sono le pagliacciate antiscientifiche che allontanano sempre più climatologi dal presunto consenso.

page-5-of-noaa-nasa-briefing

Affari loro. Anche per colpa loro alla gente e al 90% delle nazioni (nei fatti) non gliene può fregar di meno del cambiamento climatico. Sono riusciti a renderlo irrilevante.
Seguendo l’invito di papa Francesco, m’impegno a non “provocare, insultare, ridicolizzare la fede [serrista] degli altri”.

http://www.unipd.it/ilbo/content/riscaldamento-globale-colpa-dell%E2%80%99uomo-o-dei-vulcani

http://www.futurables.com/2014/06/06/fimbulvetr-il-mutamento-climatico-che-non-ti-aspetti/

http://www.futurables.com/2014/09/25/mutamento-climatico-improvviso-lo-scenario-otzi/

http://www.futurables.com/2014/10/13/northern-europe-and-the-coming-climate-refugees-crisis/

Antartico già in glaciazione (giugno-luglio 2014)

…la scoperta che ha fatto è ancora più sorprendente: sul massiccio del Mont Minè Glacier, situato sulle Alpi Pennine nel Cantone di Valais, in Svizzera, proprio sul bordo del ghiacciaio, sono stati trovati dei tronchi di alberi enormi, che sono tutti morti nel giro di un solo anno. Questo testimonia come, se il riscaldamento procede per gradi, i raffreddamenti possono arrivare all’improvviso, nel giro di tempo brevissimo, a sconvolgere il clima Alpino in modo significativo.
http://freddofili.it/08/07/2014/gli-studi-del-dott-schluchter-ed-i-ritrovamenti-di-alberi-sulle-alpi-ad-altezze-elevate/

temperature antartiche (NOAA)

temperature antartiche (NOAA)

seaice_anomaly_antarctic-450x365seaice_recent_antarctic-1il ghiaccio antartico in più rispetto alla media equivale alla superficie della Groenlandia, o dell’Europa occidentale

ghiacci artici non hanno fretta di sciogliersi

ghiacci artici non hanno fretta di sciogliersi

estensione dei ghiacci marini da quando si misurano

estensione dei ghiacci marini da quando si misurano

Nel frattempo, globalmente, questo secolo registra temperature piatte…

clip_image002_thumbUAH_LT_1979_thru_June_2014_v5

05-lug-14-ncep_cfsr_t2m_anom_062014Giugno 2014 è stato praticamente identico a quello dello scorso anno, dal punto di vista termico (+0,001°C di differenza!), e si pone solamente al 14° posto nella classifica dei mesi di Giugno più caldi dal 1979 ad oggi.

Cosa sta succedendo?
http://www.futurables.com/2014/06/06/fimbulvetr-ci-serve-un-centro-studi-sullimpatto-del-mutamento-climatico-in-trentino-alto-adige/

Temperature, innevamento, ghiacci marini ad inizio estate 2014

Il ciclo solare 24 ricalca i cicli 12 e 16?

 

a cura di Stefano Fait, direttore di FuturAbles

 

BnVroNLIQAASn8P

Se così fosse, l’attività solare dovrebbe cominciare a decrescere e, se avessero ragione gli scettici di AGW (= non le emissioni di CO2 ma il sole è il fattore determinante del mutamento climatico), la pausa nel riscaldamento globale dovrebbe terminare, con un abbassamento delle temperature.
Se il prossimo ciclo (25: dovrebbe avere il suo picco tra il 2022 e il 2025) fosse debolissimo, come prevedono i più eminenti astrofisici, allora il raffreddamento globale diventerebbe un problema serio e potrebbe anche decretare la fine dell’interglaciale.

10-comparison-2001-start

bengtsson_frontpage

Temperature globali satellitari di aprile 2014

 

a cura di Stefano Fait, direttore di FuturAbles

 

tlt_update_bar-042014

UAH

trend-450x337

RSS

In questo momento il mondo ha la stessa temperatura del 1988, 1991 e 1996

http://www.futurables.com/2014/04/16/del-temperamento-di-gaia-ovvero-come-ho-imparato-a-non-preoccuparmi-e-ad-amare-il-mutamento-climatico/

Il calendario Maya e il calendario IPCC

a cura di Stefano Fait, direttore di FuturAbles

10154906_852080298141990_3234933399745492091_n

10154446_832289280118921_2438742813405521709_nDolomiti, turisti giapponesi, Pasqua 2014

screenhunter_77-apr-09-09-45CO2 vs. temperature

18-apr-14-S_timeseries

“Il 13 aprile (2014) è stato presentato a Berlino la terza parte del nuovo e quinto rapporto sul clima dal Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Ipcc). Scrivono i quotidiani “Dalla scienza arriva un messaggio chiaro”, infatti La Repubblica titola “Riscaldamento globale, l’Ipcc: Solo 17 anni di tempo per invertire la tendenza”, Il Messagero invece “Effetto serra, Ipcc: «Emissioni record, solo 16 anni per cambiare rotta”  ed il Corriere della Sera “Effetto serra, gli scienziati dell’ONU: Solo 15 anni per evitare il disastro”. Avete letto bene: 15, 16 o 17. Chi offre di più? Certo 16 è più bello perché fa conto paro con il 2030 che è l’obiettivo delle politiche Ue. È da escludere 17 e 6 mesi?

Per chi ha una cattiva memoria i titoli potrebbero metter paura, invece se li confrontate con quelli di solo pochi mesi fa lo stato d’animo cambia. Infatti settembre 2013, solo sette mesi fa, secondo i titoli degli stessi quotidiani, per l’IPCC rimanevano: “Dieci anni per salvare il pianeta. L’allarme degli scienziati dell’Onu“. Lo stesso titolo già utilizzato da La Repubblica nel 1989, 25 anni fa, infatti sul medesimo quotidiano si poteva sorprendentemente leggere: “Dieci anni per salvare la Terra“. Insomma per gli stessi esperti dovevamo già essere morti da 15 anni ed invece scopriamo che ce ne rimangono ancora 15 per guarire. Che direste ad un medico che vi da 6 mesi di vita e quando tornate a visita dopo un anno vi dice che avete altri 6 mesi? Ci credete o cambiate medico?”

[…]

I titoli 7 anni fa erano del seguente tipo:

Entro l’estate Polo senza ghiaccio“;

Ambiente, due anni per salvare il mondo”;

La Terra è troppo calda Scenari da film horror”;

Le cure per guarire la Terra «Ci sono solo 8 anni di tempo»”.

Secondo quanto era stato previsto già dovevamo essere con un piede dentro la fossa, quindi i titoli di questi giorni, che allungano ancora la possibilità di salvare il pianeta ai prossimi 15-17 anni, non dovrebbero allarmare più del necessario”.

[…]

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-ricordati-che-devi-morire-di-caldo-ogni-sei-anni-8969.htm

global_sea_ice_extent_zoomed_2014_day_99_1981-2010

Prima tiriamo ad indovinare…non ridete, è proprio così che facciamo!…Poi calcoliamo le conseguenze dell’ipotesi, se fosse vera. Dopodiché mettiamo a confronto questi risultati con i dati osservati. Se non sono in accordo con gli esiti dell’esperimento, allora sono sbagliati. Questa è l’essenza del fare scienza. Non importa quanto sia bella la tua ipotesi, quanto sei sveglio, chi ha concepito l’ipotesi, quale sia il suo nome – se l’ipotesi non è in accordo con gli esperimenti, allora è sbagliata. E questo è quanto.

Richard Feynman, Nobel per la Fisica

Ne consegue che…
http://www.futurables.com/2014/04/16/del-temperamento-di-gaia-ovvero-come-ho-imparato-a-non-preoccuparmi-e-ad-amare-il-mutamento-climatico/

Temperature globali (satellitari), ghiacci e innevamento a marzo 2014

Temperature globali di febbraio 2014 (aggiornate con HadCRUT)

a cura di Stefano Fait, direttore di FuturAbles

 

AllCompared GlobalMonthlyTempSince1979GISS GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageHadCRUT4 GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageMSU RSS GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageNCDC GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageMSU UAH GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverageNSIDC GlobalSeaIceAreaSince2000NOAA SST-NorthAtlantic GlobalMonthlyTempSince1979 With37monthRunningAverage
Il Nord Atlantico si sta raffreddando?

BkJA81YCQAA6_OoBkWnpnBCAAA6xdKfino a metà marzo 2014


Per saperne di più:
http://www.futurables.com/2014/03/29/contro-i-profeti-di-sventura-che-azzoppano-lumanita/

« Older entries

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 160 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: