Una voce fuori dal coro maggioritario sui giochi olimpici

 

 

Alla cortese attenzione della redazione della Repubblica e di Michele Serra in particolare.

Stimo davvero molto Michele Serra ma ho un appunto da fargli.

Mi piacerebbe sapere cosa avrebbe scritto se Monti avesse detto no al mondiale di calcio o se fosse stato Berlusconi a dire no ai giochi olimpici. E mi piacerebbe sapere come avrebbero reagito gli Italiani, abitanti di un paese incivile in cui il calcio è sacro e l’atletica non interessa a nessuno.

Non ce la faccio a festeggiare un capo del governo che mi dice che gli Italiani non sono all’altezza. Questo governo sta sopprimendo ogni residua volontà di riscatto di 60 milioni di persone proprio ora che la recessione torna a mordere, inesorabilmente. Non credo che la cosa finirà bene. Non può finire bene, purtroppo.

Un caro saluto a tutti e un grosso in bocca al lupo, perché ne avremo bisogno.

Cordialmente

Stefano Fait

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: