La Brexit e la democrazia della paura

Cattura

CatturaCattura

4 commenti

  1. 28 giugno 2016 a 08:31

    I nemici prima erano all’esterno dell’occidente (Saddam, Gheddafi, Bin Laden, Assad…) ora cominciamo ad averceli in casa (Putin, Trump, Boris Johnson…), è il boomerang.

    Mi piace

  2. gengiss said,

    29 giugno 2016 a 14:02

    Chissà perché i giornali analizzano il voto inglese, scomponendolo in tutti i modi (giovani/anziani, istruiti/ignoranti, Inghilterra/Scozia ecc.) tranne che per fasce di reddito. Lo ha fatto il Guardian

    https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2016/06/25/brexit-gli-allucinogeni-del-potere/

    I più ricchi per il “remain” e i più poveri per il “brexit”, com’è naturale, vista la natura oligarchica della Ue

    Mi piace

    • Flavio said,

      29 giugno 2016 a 21:19

      Uno potrebbe obbiettare e dire: “allora vuol dire che i ricchi sono solo poco meno dei poveri”
      Ma è bene sottolineare che invece ogni oligarchia che si rispetti ha un vastissimo numero di mer….e umane disposte a vendersi per un tozzo di pane.
      Ecco come si arriva al “quasi pareggio”.

      Mi piace

      • stefano fait said,

        29 giugno 2016 a 23:44

        C’è sempre un gran numero di perdenti che non si sente tale. Gente che si accolla debiti, fa rinunce, si spacca la schiena, non sa bene come se la caverà dopo i 60-70 anni, ma ancora crede di essere benestante e di fare una vita dignitosa. Quasi nessuno accetta la realtà: viviamo da schiavi in un pianeta che è una piantagione. E non la si accetta perché siamo nati e cresciuti in questo contesto e non conosciamo alternative.
        Così quell’1% di americani che vive una vita nomadica per sfuggire alla prigione burocratica, fiscale e consumistica viene accusato di infantilismo e irresponsabilità, perché osa sfidare un sistema in cui devi essere fisso al tuo posto a fare il tuo dovere di schiavo, finché da pensionato non sai bene come passare il tuo tempo perché la tua mente è ormai fottuta dal lavaggio del cervello. Poi muori.

        Liked by 1 persona


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: