Chinese gold and the U.S. dollar

internationally yours ;o)

Stefano Fait, forecasting foresight anticipation

110813-1

  • China’s central bank is buying huge quantities of gold.
  • China wants the yuan to become a reserve currency, but does not want a “strong yuan”.
  • China wants the leverage to control all currency values, which requires control of the gold market.

    […]

Once China has enough gold, it will bid up the yuan-denominated price into the stratosphere. Once it does that, there are only three choices. First, maintain credibility and the reserve currency status by refusing to change the price of US dollar denominated gold. If it does that, domestic industries will be crippled by Chinese competition, because the yuan will become very cheap in relation to the dollar. Second, allow the dollar denominated price of gold to skyrocket in synch with the yuan denominated price. That will end the US dollar’s reserve currency status. Third, kow-tow to Beijing, seeking a seal of approval from China for any serious financial…

View original post 20 altre parole

7 commenti

  1. 30 luglio 2015 a 10:46

    ste notizie non si sa mai se prenderle come buone o come cattive…

    Mi piace

    • stefano fait said,

      30 luglio 2015 a 11:09

      La Cina ha dimostrato nel corso della sua storia di non essere una nazione aggressiva, pur avendo tutte le risorse per esserlo.
      Inoltre si sta trasformando in meglio e si aprirebbe di più se non temesse la sua eltsinizzazione.
      Intanto la ”disinformatia” anglo-americana continuerà a cercare di convincere i “complottisti” che è tutta una congiura dei Rothschild, ma io non ho davvero più tempo da sprecare con queste cose. Ho già dato…

      Liked by 1 persona

      • 30 luglio 2015 a 11:13

        ti capisco… non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire…
        tornando all’argomento, non mi preoccupa tanto un egemonia orientale(anzi) quanto l’inevitabile conflitto bellico per impedirlo…

        Mi piace

        • stefano fait said,

          30 luglio 2015 a 11:56

          Non è automatico. Obama & Kerry stanno chiaramente cercando di evitarlo, con vari sotterfugi (finta gaffe sulla Siria, tenacia con Iran, autorizzazione a Poroshenko di disarmare estrema destra), non perché siano galantuomini, ma perché non sono idioti (né psicopatici).

          Liked by 1 persona

          • 30 luglio 2015 a 12:06

            mmmmm, credo invece sia merito della sola Germania l’aver messo un freno ad una vera e propria follia a cui si era dato già il via libera… ma magari mi sbaglio

            Mi piace

          • stefano fait said,

            30 luglio 2015 a 12:14

            Germania e Francia stanno facendo molto, ma bisogna tenere a mente che Brzezinski & co (+ Pentagono) sono pro-rivoluzioni colorate (o guerre localizzate) e anti-guerra mondiale. L’hanno dichiarato pubblicamente svariate volte, arrivando a ricordare a Netanyahu chi comanda.

            Liked by 1 persona

          • 30 luglio 2015 a 12:32

            il problema è che c’è rimasto davvero ben poco da colorare…😉

            Mi piace


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: