“Il Samurai in Van Gogh” – giovedì 14 maggio al The Social Stone

WazArs

Il Samurai e Van GoghGiovedì 14 maggio, alle 20:30, presso il The Social Stone di via Gorizia 18 a Trento, si vola in Giappone con Andrea Stenico, collaboratore dell’Università di Trento, e l’associazione culturale italo-giapponese “Yomoyamabanashi – 4 ciacere”, nata nel capoluogo nel 2007, a supporto dei giapponesi residenti in Trentino e con lo scopo di agevolare l’integrazione culturale italo-giapponese attraverso l’organizzazione di corsi e attività culturali.

“Il Samurai in Van Gogh” è il titolo della panoramica della civiltà giapponese che Stenico regalerà al pubblico (l’ingresso è gratuito), a partire dal rapporto, generalmente trascurato, tra Van Gogh e il giapponismo, appunto, per passare poi alle gare di poesia che intrattenevano la corte e che daranno vita ai celebri haiku, al teatro kabuki, al minimalismo dei giardini zen ingiustamente assurto a incarnazione dell’estetica nipponica pur rappresentandone solamente un aspetto, alle lotte tra le élite che portarono alla rottamazione del vecchio ordine scintoista in favore del…

View original post 21 altre parole

3 commenti

  1. 16 maggio 2015 a 17:10

    giuro che non è spam, ma credo tu abbia i mezzi per divulgare un iniziativa pubblica che a me appare sacrosanta. Puoi leggere da me…

    Mi piace

    • stefano fait said,

      16 maggio 2015 a 20:32

      Gli stupratori sono in fondo alla scala della delinquenza, nei gironi più subumani, ma mi domando:
      se diventa uno strumento di rappresaglia (gli stupro la ragazza/moglie/sorella) o di linciaggio?
      e se poi si scopre che c’è stato uno scambio di persona?
      prima di promuovere una petizione su una questione così delicata sulla spinta della giusta ripulsa nei confronti di queste bestie vorrei sentire il parere di chi si occupa di stupri/giustizia professionalmente.

      Liked by 1 persona

      • 16 maggio 2015 a 20:43

        mi sono posto gli stessi quesiti e mi sono consultato con un amico legale che si occupava di tali questioni. Ti dico solo che si è ritirato dalla professione disgustato dal modo in cui vengono gestiti i casi di stupro. Di garantismo ce n’è fin troppo, tant’è che è difficilissima una condanna se non conclamata da prove irrefutabili. Però al di la della tua adesione o meno, perché non fai un indagine oltreconfine dove tale registro è già in essere? Sarebbe molto interessante ne facessi un post, anche senza prendere posizione. Intanto ti ringrazio comunque, mi rendo conto che il mio fervore è alimentato da esperienze personali che forse mi rendono un po più audace della norma

        Mi piace


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: