H&M a Trento vs. Salewa a Bolzano: moda etica, consumo etico

C’è un legame occulto, ma vibrante, tra il tuo e il mio, tra me e te: siamo ospiti di questo pianeta. Siamo provvisori, nomadi, votati alla scomparsa. Questo legame ha poco a che vedere con la pietà, ma piuttosto con il rispetto e la devozione per l’ospite, nel quale riconosco l’estraneità che alberga in me stesso. Siamo ospiti su questo pianeta. Avrei potuto essere al posto di qualcun altro, nei campi di lavoro del Terzo Mondo.

WazArs

1385730197342Adesso è ufficiale: a breve sarà aperta a Trento in via Oss Mazzurana 57, una filiale della catena d’abbigliamento H&M, nota a livello nazionale per il suo “ business concept di moda e qualità al miglior prezzo”, come si può leggere nel comunicato stampa diffuso nella giornata di ieri. Sarà il centoventesimo punto vendita, di una catena presente in cinquantaquattro nazioni, arrivata in Italia nel 2003.

Ora è ufficiale: H&M sbarca a Trento, Il Trentino, 23 settembre 2014

Hennes & Mauritz (H&M) è il secondo colosso mondiale, dietro Zara, della fast fashion. Per battere la concorrenza ha effettuato un riposizionamento d’immagine, dichiarandosi ecosostenibile e rispettosa dei diritti umani dei lavoratori del Terzo Mondo, senza i quali non esisterebbe il prêt-à-porter (Le verità sul mondo della moda, Huffington Post, 25 agosto 2014). Anche se questo fosse vero – e non è da escludere: gli scandali sono disastrosi…

View original post 2.108 altre parole

Annunci

3 commenti

  1. H.G.CHANIA,CRETA,GRECIA said,

    22 ottobre 2014 a 18:03

    mi piace. ma e’ poco. per ” TORNARE” IL SOLE ci vuole molto LAVORO.

    Mi piace

  2. 23 ottobre 2014 a 19:56

    Campi di lavoro? Chiamiamoli in una maniera più corretta: campi di concentramento.

    Mi piace

    • stefano fait said,

      23 ottobre 2014 a 21:02

      Beh, Auschwitz era prima di tutto un campo di lavoro (di sfruttamento del lavoro schiavistico) e solo poi un campo di sterminio, anche se alla fine la vulgata ha oscurato la reale natura di quell’obbrobrio (che era programmato anche per lo sfruttamento di slavi e latini, dopo la fine della guerra, se avesse vinto il Terzo Reich – altro dettaglio generalmente trascurato)

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: