Sirio e la mostra dell’artigianato Dogon a Trento

“Essi credono nella Trinità, ma il Padre e il Figlio sono persone corporee e il corpo umano è simile al loro, mentre lo Spirito Santo è un essere di materia più sottile, ciò che permette che esso pervada tutto il mondo e riempia le persone consacrate mediante l’imposizione delle mani. La Trinità rappresenta la suprema divinità e abita nel pianeta centrale Kolob”

WazArs

mostra-arte-cultura-palazzo-dogon-trentino-1024x680 area archeologica di Palazzo Lodron

A nome della Volksbank, che ha messo a disposizione l’area archeologica di Palazzo Lodron per la mostra, Giovanni Manenti ha ricordato l’attenzione del proprio istituto di credito verso l’arte la cultura e la sua propensione a supportare iniziative di questo tipo. Umberto Knycz, proprietario degli oggetti esposti, ha ripercorso velocemente la storia dei propri viaggi in Africa e in particolare le emozioni provate quando è entrato a contatto con il popolo Dogon.

L’arte e la cultura del popolo Dogon in mostra a Palazzo Lodron, Gazzetta delle Valli

Una porta che in rilievo mostra attività della vita quotidiana. Maschere che rappresentano animali come tartarughe e coccodrilli, e altre usate per i riti e le cerimonie più significative. Sculture che evidenziano seni e curve femminili, simbolo di fertilità e abbondanza. Monili, gioielli, statue caratterizzati dalla raffinatezza delle decorazioni. È un mondo sconosciuto e affascinante…

View original post 1.390 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: