Quant’è molesta questa gente che ama la libertà: occorre intervenire!

 

“But you could also think about a means of authentication that you could simply wear on your skin, every day for a week at a time, say an electronic tattoo.” (Regina Dugan, former DARPA head, now Google executive)
These future authentication tattoos would give people colorful, cool design options.

“This pill has a small chip inside of it with a switch. It also has what amounts to an inside-out potato battery. When you swallow it, the acids in your stomach serve as the electrolyte, and they power it up. And the switch goes on and off and it creates an 18-bit ECG-like signal in your body.” This means “essentially your entire body becomes your authentication token.”

http://blogs.computerworld.com/emerging-technologies/22281/future-authentication-pop-daily-password-pill-or-wear-digital-tattoo

Advertisements

2 commenti

  1. 11 giugno 2014 a 14:20

    Ridicoli e pericolosi.

    Mi piace

  2. 11 giugno 2014 a 15:31

    siamo sicuri che non sia pura provocazione? In politica nessuna informazione è lasciata al caso, e tutti in un modo o nell’altro sono al corrente delle “teorie” cospirazioniste. Dubito sia attuabile una “chippatura” di massa senza rivolgimenti. Ergo, o si mira volutamente alla sobillazione oppure a far percepire inconsciamente internet sia il mezzo della libera informazione. Un cellulare ed i social fanno un lavoro più egregio di un chip, e sono ormai accettati come innocui ed irrinunciabili…

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: