Dreyfus 2013, ovvero Dzhokhar Tsarnaev, il miracolato

https://twitter.com/stefanofait

Tsarnaev-rolling-s_2619591b

Mentre la rivista Rolling Stones si premura di trasformare Tsarnaev in una celebrità di culto ed un oggetto di emulazione, una foto fatta circolare incautamente da un sergente che si era indignato per la suddetta copertina e che è già stato sospeso dal servizio, rivela che il famoso squarcio alla gola era l’ennesima menzogna delle forze dell’ordine

image

“Ferito alla gola, il giovane comunica con gli inquirenti per iscritto” (Repubblica)

“Il giovane ha riportato ferite di arma da fuoco alla gola e a una gamba e ha perso molto sangue prima di essere catturato dagli agenti” (Adnkronos)

“Una ferita alla gola, che si era procurato forse nel tentativo di suicidarsi” (Il Post).

“Rimasto gravemente ferito, non può parlare a causa di una ferita da arma da fuoco alla gola(Adnkronos)

“Tsarnaev è grave ma stabile” (governatore del Massachusetts, Deval Patrick)

Constatiamo che l’ENORME ferita al collo di Dzhokhar non c’era al momento dell’arresto, quindi è stata inflitta successivamente mentre era in custodia. L’imputato, che in teoria era in fin di vita, è uscito dalla barca sulle sue gambe e senza essere coperto di sangue, per poi consegnarsi alla polizia.

Stando alla versione ufficiale, il più giovane dei Tsarnaev ha confessato di essere responsabile dell’attentato usando una penna trovata nella barca scrivendo mentre crivellavano di colpi la suddetta barca in una sparatoria (con una mano spara, con l’altra scrive?).
Il commissario di polizia di Boston aveva prima parlato di sparatoria, poi aveva informato i media che il fuggitivo era disarmato, DOPO che un’audioregistrazione di un vicino dimostrava che solo la polizia aveva sparato!).

Dopo di che un componente degli SWAT aveva riferito che quello alla gola sembrava “più un taglio che una ferita da arma da fuoco”.

Pinocchio e Goebbels erano dei dilettanti!

L’americano di origini cecene era in condizioni critiche, tanto che all’inizio circolava la voce che non sarebbe più riuscito a parlare perché le sue corde vocali erano state compromesse.

Aveva però lasciato un biglietto all’interno della barca “confessando tutto”, come aveva precedentemente fatto con un ostaggio che però si è volatilizzato dopo essere stato lasciato libero e incolume dai due “terroristi”, ma non prima di aver riferito a qualcuno della confessione (un’auto-incriminazione totalmente immotivata e senza senso da parte dei due fuggitivi).

Poi al processo Dzhokhar si è proclamato innocente. In genere gli jihadisti sono più che orgogliosi di prendersi la responsabilità per un “lavoro ben fatto”. Ma il nostro, che nel frattempo ha acquistato un accento russo che i suoi amici e compagni di scuola negano che avesse prima del giorno dell’attentato

http://it.notizie.yahoo.com/maratona-boston-imputato-dzhokhar-tsarnaev-aula-non-sono-201647907.html

è l’unico superstite dell’operazione terroristica, dopo che un altro sospettato, che aveva cominciato a scrivere una confessione, è morto sotto i colpi degli agenti in Florida

http://www.guardian.co.uk/world/2013/may/22/fbi-man-shot-florida-tsarnaev-brothers#comment-23804874

l’altro fratello, Tamerlan, teoricamente schiacciato e ucciso dal fratellino in fuga su un SUV dopo che si era arreso (!) è stato convenientemente ricollegato a un triplo omicidio di ebrei avvenuto, tra tutte le date possibili, l’11 settembre del 2011

http://rt.com/usa/tsarnaev-suspected-2011-murder-978/

Questa processo farà sembrare l’affare Dreyfus una cerimonia di consegna del premio Nobel.

 warren_buffett_derivatives_weapons_of_mass_destruction-01-400x293

Questi eventi, come quelli che circondano il nodo “Snowden+scandalo LIBOR+imperialismo americano” (sintesi di Max Keiser qui), vanno letti alla luce della probabile crisi internazionale legata all’inabilità di controllare le transazioni finanziarie (sp. derivati) sia da un punto di vista legale
http://www.valori.it/finanza/finanza-fuori-controllo-fino-75-transazioni-4218.html
sia da un punto di vista tecnico (istantaneità per aumentare profitti è ingestibile: i computer operano autonomamente, una specie di skynet finanziaria):
http://www.wired.com/business/2012/08/ff_wallstreet_trading/all/

e della reale situazione degli Stati Uniti d’America, la più grande economia mondiale:

http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_bank_failures_in_the_United_States_%282008%E2%80%93present%29

http://www.wallstreetitalia.com/article/1505883/alert/bomba-derivati-banche-americane-grandi-piu-dell-intero-pil-usa.aspx

Il debito nazionale americano è ora più grande del PIL annuo. L’unico modo che hanno gli USA per cavarsela è…non rimborsarlo. Un attacco terroristico + guerra [Oceania/NATO, Eurasia/Russia ed Estasia/Cina – cf. Orwell]

http://it.wikipedia.org/wiki/1984_%28romanzo%29

e un po’ di caos interno “controllato” sarebbero la situazione ideale per farlo.

Farebbe comodo anche alla Germania, la cui maggior banca non è meno “morta vivente” delle sue consorelle americane:

http://www.rischiocalcolato.it/2013/04/zh-deutsche-bank-prima-banca-al-mondo-per-esposizone-in-derivati-55-605-miliardi-di-euro.html

http://www.wallstreetitalia.com/article/1556990/finanza/ecco-a-voi-la-banca-esposta-ai-derivati-per-73-trilioni.aspx

http://www.repubblica.it/economia/finanza/2013/07/11/news/nubi_scure_sulla_contabilit_di_deutsche_bank_miliardi_di_prestiti_opachi_da_mps_al_brasile-62786625/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/01/derivati-antitrust-ue-contro-13-banche-dinvestimento-tra-cui-goldman-e-duetsche/642594/

http://www.ilgiornale.it/news/economia/deutsche-bank-nella-tempestaa-bundesbank-avvia-unindagine-902680.html

Quando le maggiori banche anglo-tedesco-americane termineranno i loro giorni – ed è solo una questione di tempo, ma non prima della vittoria elettorale di Angela Merkel – tutto il castello di carte che hanno eretto per prenderci per i fondelli dagli anni Settanta in poi crollerà.

E nel contempo faremo la fame (cambiamento climatico = crisi alimentare/inflazionistica)
http://www.guardian.co.uk/business/2013/jul/21/tesco-boss-cheap-food-over

il che significa rivolte in tutto il mondo, come avevo “profetizzato” qui:
https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/12/24/nostradamus-revolution-previsioni-per-il-2013-e-2014/

Gli americani se la passeranno peggio di tutti, perché si sono lasciati trasformare in pupazzetti inebetiti dai media e dall’industria alimentare:

https://versounmondonuovo.wordpress.com/2013/04/20/informazioni-sui-presunti-bombaroli-di-boston-che-non-troverete-sul-corriere-della-sera/

https://versounmondonuovo.wordpress.com/2013/04/22/stati-uniti-di-polizia-la-fase-finale-della-guerra-al-terrore-e-cominciata/

https://versounmondonuovo.wordpress.com/2013/04/25/boston-toronto-solo-un-aperitivo/

https://versounmondonuovo.wordpress.com/2013/05/01/sei-un-terrorista-si-tu/

https://versounmondonuovo.wordpress.com/2013/04/23/reichstag-o-golfo-del-tonchino-tutti-e-due-un-ripassino-sul-futuro-delloccidente/

4 commenti

  1. mike 90 said,

    21 luglio 2013 a 22:38

    Insomma, scusami, ma da quello che ho capito, sto tipo qua, che probabilmente potrebbe essere una spia russa infiltrata finto-jihadista terrorista, avrebbe eseguito una specie di false-flag, per sensibilizzare, ancora una volta, l’opinione pubblica, ad un massiccio intervento degli USA nella guerra al terrorismo, anche con mezzi indiretti, come controllo delle comunicazioni di massa, spionaggio, intelligence, cessazione dei diritti della costituzione, arresti illegali, come anche torture, deportazioni e incarcerazione, etc. E solo come ultimo, intervento militare estero. Giusto? oppure non c’ho capito una fava. 😀 Poi ultimamente sto notando una cosa molto interessante, o forse già esisteva questa cosa solo che non ero al corrente perchè troppo giovane. Mi sembra che queste azioni “terroristiche” a partire dal 9/11 siano tutte avvolte da una specie di “confusione” o comunque di “illusione”, “macchinazione”. Come se si volesse sempre e comunque insabbiare l’insabbiabile. Perchè? La verità sembra essere da un altra parte, oppure viene, poco a poco a galla da Whistelblower o giornalisti di contro-informazione. Soprattutto questa cosa è venuta a galla con la morte di Osama bin saladin, che non si sa veramente come è morto; ci devi solo “credere” tramite un film propinato agli USA un anno dopo. O della morte di Gheddafi, o dell’attentato del cinema di Aurora, Denver (oggi è l’anniversario), o dell’ultimo attentato a Boston. La verità, sta sempre da un altra parte. Perchè? mi sai dare una spiegazione convincente? ;D

    Mi piace

    • stefano fait said,

      22 luglio 2013 a 08:58

      “una spia russa infiltrata finto-jihadista terrorista” – confesso che a questo non ci avevo pensato. La mia posizione è ancora quella originaria: patsy
      http://www.urbandictionary.com/define.php?term=patsy
      https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/05/21/lfbi-organizza-e-sventa-la-maggior-parte-degli-attentati-terroristici-islamici-sul-suolo-americano-ricerca-della-ucla/
      Mi sembra così giovane per poter ricoprire un ruolo così sofisticato. Comunque sono pronto a rivedere le mie valutazioni, su questa e altre faccende, perché c’è ancora molto confusione, come giustamente osservi.
      Per quel che ho potuto capire: una parte della confusione e delle contraddizioni non è voluta e nasce dal fatto che le operazioni complesse che un tempo potevano essere esaminate solo dai reporter e discusse al bar, ora sono sotto il costante vaglio degli internauti. Così le falle nelle spiegazioni ufficiali diventano visibili molto presto.
      Ma la componente prevalente è confusione deliberata, che si combina allo choc e al trauma delle catastrofi economiche, delle guerre, delle violenze, degli attentati, ecc. Lo scopo è quello di inebetire le coscienze, distrarle, sommergerle di disinformazione (overload) per spingerle all’apatia, all’impotenza, per controllarle meglio.
      Una volta non serviva tutto questo impegno e tutti questi sotterfugi, perché non c’era l’internet.
      Oggi devono inventarsi dei complotti inverosimili (cf. la circolazione pressoché immediata a poche ore dall’attentato di Boston di immagini professionali di mercenari vestiti allo stesso modo dei fratelli Tsarnaev che si trovavano nello stesso luogo), oppure la cosa del missile che ha colpito il Pentagono o l’ipotesi che nessun aereo abbia colpito le Torri Gemelle, o quella che Obama non sia un cittadino americano, o Eurabia, il presunto complotto islamico per conquistare il continente che ha motivato Breivik, ecc.
      Sono sicuro che i colleghi cinesi della CIA e dell’FBI si comportano o si comporterebbero allo stesso modo, anche se, al momento, non credo debbano lavorare a tempo pieno come negli USA (e in Europa).

      P.S. Se uno dei due fosse stato una spia russa – e lo sostengono anche dei veri e proprie specialisti
      http://www.investigatingtheterror.com/articles/The_Boston_Bombings___From_Russia_with__Love__.htm
      perché i “Servizi federali per la sicurezza della Federazione russa” (FSB), immagino su sollecitazione proveniente dai massimi livelli, si sarebbero presi la briga di avvertire l’FBI con largo anticipo sulla presunta pericolosità di Tamerlan?
      E perché la dritta non ha sortito effetto? Sembra quasi che gli Stati Uniti abbiano più nemici interni che esterni.

      Mi piace

  2. mike 90 said,

    22 luglio 2013 a 23:27

    Internet sta svolgendo un ruolo rivoluzionario ed epocale. L’informazione e anche il modo di percepire l’informazione, sta cambiando; tutto è più veloce, immediato, diretto, istantaneo e sei (siamo) costantemente bombardati dall’informazione, ecco perchè si arriva subito al punto di non distinguere più la realtà dalla finzione. I personaggi eversivi già diventano eroi e le loro geste si confondono (già) tra mito e verità. E’ interessante. E’ come se Internet avesse sdoganato le porte della percezione di William Blake 😀 Non ci si può neanche più fidare della propria intelligenza, si ricorre all’intuito. Tornando al discorso di prima si hanno notizie alla fine del tipo? Sai che c’è comunque, potremmo discutere del perchè e del percome del fatto, ma l’unico comune denominatore, purtroppo, sono sempre le persone civili e innocenti che ci rimettono per “stupidi” giochi di potere o guerre fredde o false-flag inutili. Ed è sempre una brutta cosa.

    Mi piace

    • stefano fait said,

      23 luglio 2013 a 09:22

      Molto bello e giusto il riferimento a Blake. Internet potrebbe essere propedeutico allo spalancamento di quelle porte. La conoscenza fa miracoli.
      Viviamo in un mondo in cui gli innocenti e i giusti ci lasciano le penne con notevole facilità. Ma non è l’unico dei mondi possibili, anche se è quello che ci vorranno far credere. Ce ne sono di peggiori e di migliori e chi vivrà per scegliere potrebbe optare per la strada più rassicurante e allettante (la strada del balzo tecnologico, delle soluzioni messianiche e delle crociate spaziali), che sarà anche quella “sbagliata” (a ciascuno il suo).

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: