Essere o non essere (lei non sa chi sono o non sono io!)

“La Russia non è la Grecia”. (Vladimir Putin, primo ministro russo, marzo 2010).

“La Francia non è la Grecia”. (Christine Lagarde, direttrice del Fondo monetario internazionale, maggio 2010).

“Il Portogallo non è la Grecia, la Spagna non è la Grecia”. (Jean-Claude Trichet, presidente della Banca centrale europea, maggio 2010).

“La Spagna non è la Grecia. Ma se la Grecia è arrivata dov’è arrivata è a causa di una politica analoga a quella condotta da Zapatero in Spagna”. (Mariano Rajoy, capofila dell’opposizione spagnola, maggio 2010).

“L’Ungheria non è nella stessa situazione della Grecia”. (Olli Rehn, commissario europeo agli affari economici e monetari, giugno 2010).

“L’Ungheria non è affatto come la Grecia”. (György Matolcsy, ministro ungherese dell’economia, giugno 2010).

“La Spagna non è l’Irlanda, e nemmeno il Portogallo”. (Elena Salgado, ministro delle finanze spagnolo, novembre 2010).

“Né la Spagna né il Portogallo sono l’Irlanda”. (Angel Gurria, segretario generale dell’Ocse, novembre 2010.

“L’Irlanda non è la Grecia”. (Angela Merkel, cancelliera della Germania federale, novembre 2010).

“La Grecia non è l’Irlanda”. (Giorgios Papakonstantinou, ministro delle finanze greco, novembre 2010).

“L’Irlanda non fa parte del territorio greco”. (Michael Noonan, ministro delle finanze irlandese, giugno 2011)

“La Francia non è la Grecia e non è più l’Italia”. (Barry Eichengreen, professore di economia americano, agosto 2011)

“L’Italia non è la Grecia”. (Rainer Brüderle, presidente del gruppo Fdp al Bundestag, agosto 2011)

“L’Italia non è la Grecia”. (Silvio Berlusconi, presidente del consiglio italiano, ottobre 2011)

“L’Austria non è la Grecia”. (Karlheinz Kopf, presidente del guppo parlamentare del Partito popolare austriaco, novembre 2011)

“L’Italia non è la Grecia”. (Christian Lindner, segretario generale del Fdp, novembre 2011)

“Il Portogallo non è e non sarà la Grecia”. (Antonio Saraiva, presidente della confederazione industriale portoghese, febbraio 2012)

“La Spagna non è la Grecia”. (Richard Youngs, presidente del think tank madrileno Fride, maggio 2012)

“Il Portogallo non è la Grecia”. (Pedro Passos Coelho, primo ministro portoghese, giugno 2012)

“La Grecia non è l’Argentina”. (Yiannis Stournaras, ministro delle finanze greco, luglio 2012)

“La Germania non è lo Zimbabwe”. (Paul Casson, fund manager di Henderson Global Investors, giugno 2012)

“La Spagna non è l’Uganda”. (Mariano Rajoy, primo ministro spagnolo, giugno 2012)

“L’Uganda non ha alcuna voglia di essere la Spagna”. (Asuman Kiyingi, ministro degli esteri ugandese, giugno 2012)

http://www.presseurop.eu/it/content/article/2417021-quello-che-dev-essere-detto

Advertisements

2 commenti

  1. Mauro Poggi said,

    14 ottobre 2012 a 08:34

    “L’Italia non è la Grecia”, Napolitano a Helsinki, febbraio 2012.
    Tutte queste dichiarazioni, oltre a dirla lunga sul grande senso di solidarietà che pervade l’Europa, non hanno il sapore di “excusatio non petita”?

    Mi piace

  2. 14 ottobre 2012 a 12:39

    At first they go for the easiest prey,
    With the fewest defenses erected;
    With no powerful lobbies to fight for their rights,
    People these days who live unprotected.

    But you’re not in this grouping, you’ve plenty to eat,
    Don’t frequent food banks at month’s close;
    So you figure, this really is quite sad, that’s true,
    But heck, it’s no skin off my nose.

    Then cuts in health care, for the aged, the poor,
    But you’re not yet old, nor quite poor;
    So you shrug, figure maybe there’s no other way,
    And such cuts you can safely ignore

    Next vets take their hits, college student aid falls,
    And maybe you’re getting to feel,
    The axe is beginning to chop down your way,
    This reality, though, ain’t quite real.

    Then finally it’s your turn, to share in the pain,
    To join with the gang on this queue;
    In order the richest can more wealth pile on,
    You’ll pay for this trickle up, too.

    Michael Silverstein.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: