Il Dottor Male va a Damasco (articolo del Guardian)

Twitter [non in italiano]

Facebook [in italiano]

Solo il Dottor Male potrebbe riutilizzare un piano vecchio, noto e fallimentare sperando di farla franca.
Ergo, il Dottor Male ha preso il controllo della NATO!

Ben Fenton, “Macmillan backed Syria assassination plot”, the Guardian, 27 settembre 2003

“Quasi 50 anni prima della guerra in Iraq, la Gran Bretagna e l’America cercavano di realizzare segretamente un “cambio di regime” in un altro paese arabo accusato di diffondere il terrore e minacciare le forniture di petrolio per l’Occidente. Era stata progettata l’invasione della Siria e l’assassinio di figure di spicco.

Documenti recentemente scoperti mostrano come nel 1957, Harold Macmillan e il presidente Dwight Eisenhower avevano approvato un piano CIA-MI6 per inscenare falsi incidenti di frontiera come pretesto per un’invasione da parte dei vicini filo-occidentali della Siria e poi “eliminare” il triumvirato più influente a Damasco.

I piani, paurosamente espliciti nella loro discussione, sono stati scoperti nelle carte private di Duncan Sandys, segretario alla difesa di Macmillan, da Matthew Jones, professore associato di storia internazionale al Royal Holloway, Università di Londra.

[…].

Nel rapporto si legge che dopo aver seminato un necessario livello di panico, sarebbero stati inscenati incidenti di frontiera e scontri di confine per fornire un pretesto per un intervento militare iracheno e giordano. Si doveva far credere che il governo siriano fosse “il mandante di complotti, sabotaggi e violenze dirette contro i governi vicini”, dice il rapporto. “CIA e SIS avrebbero utilizzare le loro capacità in campo psicologico ed operativo per far crescere la tensione”. Questo comportava operazioni in Giordania, Iraq e Libano, nella forma di “sabotaggi, complotti sovversivi e varie attività violente” da imputare a Damasco.

Il piano prevedeva il finanziamento di un “Comitato per la Siria Libera” e l’armamento di “fazioni politiche con capacità di operazioni paramilitari o di altro tipo” all’interno della Siria. La CIA e l’MI6 avrebbero istigato rivolte interne, ad esempio dai drusi nel sud, aiutato a liberare i prigionieri politici detenuti nel carcere di Mezze, e fomentato la Fratellanza Musulmana a Damasco.

Gli autori del piano prevedevano la sostituzione del Ba’ath / regime comunista con un altro regime fermamente anti-sovietico, ma ammettevano che sarebbe stato impopolare e “probabilmente avrebbe avuto bisogno di fare affidamento su misure repressive e sull’esercizio arbitrario del potere” [leggi: dittatura – leggi: Pinochet in Cile].

Il piano non fu implementato soprattutto perché i vicini della Siria non si lasciarono coinvincere ad agire ed un attacco dalla sola Turchia era ritenuto inaccettabile. L’anno seguente, i baathisti si disfarono degli alleati comunisti e federarono la Siria all’Egitto di Nasser, fino al 1963″.

http://www.guardian.co.uk/politics/2003/sep/27/uk.syria1

Per approfondire il contesto contemporaneo:
https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/03/17/mentre-la-turchia-si-prepara-allintervento-in-siria-alcune-immagini-istruttive/
https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/03/21/menzogne-sulla-libia-preludio-alle-menzogne-sulla-siria/
https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/05/11/rivoluzioni-colorate-e-primavere-araba-preludio-alla-terza-guerra-mondiale/

Annunci

9 commenti

  1. 11 giugno 2012 a 09:12

    […] storico Webster G. Tarpley e questo è il suo commento: “è un’agente della NATO, una destabilizzatrice, una pasionaria delle rivoluzioni colorate. Il fatto che Kodmani fosse lì è molto allarmante per […]

    Mi piace

  2. 4 agosto 2012 a 10:11

    […] anche per mostrare che quel che succede ora era già stato previsto e pianificato nel 1957 quando ancora non eravamo alleati del terrorismo internazionale, come peraltro ammette il governo […]

    Mi piace

  3. 18 giugno 2013 a 10:26

    […] Il grande demone Ahmadinejad: l’uomo che ha promosso la causa della sovranità e dignità palestinese, che ha difeso il welfare, che voleva sviluppare l’economia iraniana, modernizzare il paese, ottenere una condanna delle politiche di Israele da parte delle Nazioni Unite, promuovere le donne in politica ai più alti incarichi, riformare le Nazioni Unite, contenere i costi della politica, denunciare i complotti della NATO e di Israele in Medio Oriente: https://versounmondonuovo.wordpress.com/2013/06/16/ex-ministro-degli-esteri-francese-uk-e-israele-non-usa-hanno-ordito-linsurrezione-siriana/ https://versounmondonuovo.wordpress.com/2012/05/31/loccidente-e-la-destabilizzazione-della-siria-1957… […]

    Mi piace

  4. 28 agosto 2013 a 22:15

    […] lo storico Webster G. Tarpley e questo è il suo commento: “è un’agente della NATO, una destabilizzatrice, una pasionaria dellerivoluzioni colorate. Il fatto che Kodmani fosse lì è molto allarmante per […]

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: