Il pareggio di bilancio e lo spareggio della democrazia (2)

“Non ho mai smesso di pensare che anche i tempi devono adattarsi ai diritti e starò sempre con chi lotta perché questo accada”.
Giuliano Amato, marzo 2012

Mauro Poggi

Segnalo qui un bell’articolo di Lanfranco Turci su Micromega (No al Pareggio di Bilancio in Costituzione): stesso argomento a cui ho accennato alcuni post addietro ma sviluppato con ben maggiore competenza.

Come l’autore fa notare, nel 2010 un analoga proposta di riforma costituzionale – poi rigettata dall’amministrazione democratica – fu avanzata negli USA dai repubblicani, per impedire a Obama di usare il deficit di bilancio come strumento di stimolo economico. In quell’occasione vi fu un appello di cinque premi Nobel per l’economia (Kenneth Arrow, Peter Diamond, William Sharpe, Eric Maskin,  Robert Solow) insieme ad altri prestigiosi economisti, che metteva in guardia contro gli effetti negativi del vincolo, tanto in fase di recessione che di espansione economica.
Vale la pena osservare che con un tale vincolo Franklyn Delano Roosevelt non avrebbe mai potuto portare avanti il New Deal, quella politica keynesiana di spesa pubblica che rilanciò l’economia americana…

View original post 449 altre parole

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: